Ottobre 2012

Man mano che abbiamo provveduto ad aprire i case delle macchine del sistema T-STAR, abbiamo avuto modo di apprenderne il loro equipaggiamento e verificarne il loro stato di conservazione. Mentre i circuiti stampati della parte “computer” di ciascuna macchina appaiono in ottimo stato di conservazione, non si può dire la medesima cosa del resto:

– gli chassis sono tutti da smontare integralmente, sverniciare e da ritingere probabilmente a fuoco;

– tutti gli altri componenti come interruttori, trasformatore, prese elettriche ma anche elettronica video sono davvero ben corazzati di ruggine e non sono fiducioso nel fatto che i monitor con le loro EAT possano essere recuperati;

– le meccaniche del drive 8″ e dell’ Hard Disk sembrano ricoperte di calcare e ruggine.

Sicuramente il primo lavoro da fare è estrarre tutte le schede del computer per catalogarle e dopo averne verificato i tipi di chip, e il loro stato di arrugginimento, estrarli tutti per provvedere ad una sana ripulita delle schede e verificare se possibile il recupero dei chip;

Particolare cura è stata posta nella estrazione delle eprom 2708 alcune delle quali però hanno immediatamente ceduto qualche loro pin al punto da mettere in discussione la possibilità di ricopiarne il contenuto.

Inoltre dovevamo riuscire a entrare in possesso di un programmatore di eprom 2708 (occorre una tripla alimentazione con il +12Vdc che si attiva di qualche mS prima delle altre tensioni) per poterle leggere correttamente e riprogrammare nuove eprom e di un tester per logiche digitali TTL.

Successivamente sono entrato in possesso di 3 monitor open frame B/N da 12″ Hantarex MT 4000 nuovi di zecca ma predisposti per frequenza orizzontale di 18,4KHz (Hercules board) augurandomi di poter variare la frequenza di riferimento da 18,4khz a 15,625khz operando sul chip TDA2593 presente nella sezione video analogica dei monitor.

Marzo 2013

*Gabriele* è entrato in possesso di alcuni file nominati DT ed HT costituenti il firmware di un General Processor rese disponibili per l’emulatore MESS. Il disassemblato ha evidenziato il posizionamento nelle aree di memoria da E000H a E7FFH come specificato nel manuale del GP che avevo fotocopiato nell’estate 2012. Erano anche disponibili i contenuti delle 2 eprom generatori di caratteri presenti nella scheda video MEM. L’eventuale possibilità di copiare il contenuto dei file da 1KB (eprom 2708 tripla alimentazione) in eprom tipo 2716 (2KB singola alimentazione) ci semplificherebbe almeno la vita rispetto a dover tentare di leggere le eprom 2708 presenti e avere un problemino in meno per riattivare una unità GP.

Inoltre sono alla ricerca di monitor a raggi catodici da 12″ completo di elettronica video e ho cominciato a catalogare tutte le schede.

Lascia un commento

Search

Categories

Archivi